Connect with us

Signal, il nuovo strumento di Facebook per i giornalisti

Social media marketing

Signal, il nuovo strumento di Facebook per i giornalisti

Facebook è pronto a fornire un nuovo strumento con cui i giornalisti possono scorprire e curare nuovi contenuti. La competizione da battare è di alto livello.

Twitter in tema di notizie e di giornalisti è la prima piattaforma. Spesso – come già ricordavo in qualche articolo – il luogo in cui si ricercano le notizie flash è proprio Twitter. La sua anima da 140 caratteri lo rende perfetto per notizie in “real time”. Le stesse agenzie di informazione obbligano gli organi di stampa a guardare e decifrare le notizie all’interno dei loro cinguettii.

Il giornalismo nell’era del web 3.0 è diventato molto più social.
Questa rivoluzione non è volta a ridurre la sua efficacia, ma è sicuramente una direzione a cui l’intera categoria deve volgere lo sguardo.
Signal permetterà a Facebook di entrare nel settore del “broadcast” delle informazioni che fino ad adesso se l’è goduto in totale solitudine Twitter.
Signal lavorerà in sinergia mostrando ai giornalisti nuove informazioni che giungeranno da Facebook e da Instagram.

Signal-Facebook

Facebook non vedeva l’ora di trovare spazio in questa (nicchia?) di mercato, visto che il dato sulle ricerche di informazioni e news è la cosa a cui gli utenti sono più affezionati.
Di fatto per Facebook vuol dire avere più visualizzazioni, più advertising…e che ve lo dico a fare!

Due anni fa Facebook ha attivato la sezione dei trending, strutturata alla stessa maniera di Twitter. All’interno di Signal sarà possibile rintracciare i contenuti che ci interessano anche con la geocalizzazione e l’inserimento di API da inserire nel proprio sito.

Lo scontro tra Facebook e Twitter è appena incominciato.
La solidità del primo potrebbe distruggere la fragilità del secondo.

Condividi:

Mi chiamo Simone Stricelli, sono un Creative Director e Digital Strategist, da 8 anni mi occupo di costruire strategie digitali per le aziende. Il mio lavoro consiste nel trovare un punto di contatto creativo tra il mondo digitale, dei social media e gli obiettivi dell’azienda, costruendo un piano strategico ed editoriale. È importante individuare gli strumenti giusti, il budget e i canali media a disposizione per non disperdere l’energie.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in Social media marketing

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi