Connect with us

Perché Pinterest ha successo?

Social media marketing

Perché Pinterest ha successo?

Proprio qualche settimana fa ha annunciato che Pinterest ha raggiunto i 200 milioni di utenti attivi al mese. Il dato che ancora più importante è che la crescita di Pinterest è stata del 40% in un solo anno, con più della metà dei Pinners che vive al di fuori degli Stati Uniti.

Pinterest ha fatto la sua fortuna proprio per le sue caratteristiche e le sue logiche.

Pinterest non è un social network. È una community fondata sugli interessi personali degli individui. È la piattaforma che ci conosce meglio di tutti (anche di Facebook).

Tutto quello che condividiamo (sotto forma di immagine) viene catalogato in archivi (le bacheche o boards) perché diventi più facile la consultazione e per ricordarci dove abbiamo inserito le cose che ci interessano. Con il raggiungimento dei 200 milioni, a breve, ci sarà un nuovo aggiornamento nel quale ogni boards avrà la possibilità di inserire al proprio interno delle sezioni. Le sezioni servono a catalogare ancora di più e meglio i nostri interessi.

Esempio [Food]: Bacheca sul cibo
Sezioni [o categorie]: Antipasti – Primi – Secondi – Contorni

Pinterest è un mondo vasto, costruito su misura di ognuno di noi. Condividiamo i nostri interessi, le nostre passioni e i nostri desideri. È una community che non ci fa pensare, ma che ci offre tutto quello che vogliamo a misura di pin e di repin.

Anche da un punto di vista di interfaccia grafica è vincente. Con questa visuale mansory, Pinterest ha conquistato i suoi utenti. L’interfaccia è pulita e semplice. Cosa che non si può dire di Facebook o Instagram, in cui regna una grande babilonia.

Più di una nota dolente c’è anche in Pinterest. Per esempio la barra del cerca che non è sempre efficiente.

Questi sono, secondo me, i punti di forza e di debolezza di una delle community più interessanti del web.

 

Condividi:

Mi chiamo Simone Stricelli, sono un Creative Director e Digital Strategist, da 8 anni mi occupo di costruire strategie digitali per le aziende. Il mio lavoro consiste nel trovare un punto di contatto creativo tra il mondo digitale, dei social media e gli obiettivi dell’azienda, costruendo un piano strategico ed editoriale. È importante individuare gli strumenti giusti, il budget e i canali media a disposizione per non disperdere l’energie.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

More in Social media marketing

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi