Connect with us

Consulente SEO: intervista a Giovanni Le Coche

consulente seo giovanni le coche

Interviste

Consulente SEO: intervista a Giovanni Le Coche

Chi è il consulente SEO di questa intervista ?

Giovanni Le Coche, professionista della SEO e co-fondatore dell’agenzia di web-marketing Arkys, avente una sede a Cosenza e una a Milano. Sul suo sito internet, è possibile visualizzare le varie tappe raggiunte da Arkys e i suoi clienti più importanti, tra cui: MIUR, Rai Cinema, Eni ecc.
Ma andiamo a conoscerlo meglio…

In che anno e in che modo hai iniziato a intraprendere la tua carriera di esperto e consulente SEO ?

Non vorrei deluderti, ma non mi ritengo un “esperto” SEO. Penso di essere, semplicemente, un professionista innamorato di questo mondo e convinto che è una delle attività fondamentali per la crescita di un’azienda.
Ho iniziato a studiare ed a cercare di migliorare la mia conoscenza sulla SEO nel 2009 (non amo dire “fare SEO”)!

Tutto nacque dopo le esperienze lavorative, come dipendente, con una piccola società e due grandi brand, come Lottomatica ed Unicredit, passando per il ICM Italia, che non esiste più.
Insieme al mio socio, Pierfrancesco Rizzo, abbiamo creato Arkys  (proprio nel 2009), agenzia che si sarebbe occupata di web. Così, cominciai a fare ciò che davvero volevo fare: posizionare, indicizzare ed ottimizzare i siti web per i motori di ricerca.

Come già detto nell’intervista che mi ha fatto Francesco Margherita, per Seo Garden, per sintetizzare: nasce tutto dall’intrigante mondo, fatto di quel tipo di sfide in cui un numero finito di passi porta ad una soluzione.

Attraverso la tua esperienza maturata in questo campo, come si è evoluta e come si sta attualmente evolvendo la SEO ?

La SEO si è evoluta prima lentamente, ora sempre più velocemente. La colpa? Gli utenti! Il digitale corre e chi naviga il web è sempre più aggiornato. Ne consegue che i SEO devono essere veloci e pronti a tutte le situazioni, possibilmente ancora prima che esse avvengano.

Gli utenti cercano per informarsi, per capire, per conoscere e per essere al passo coi tempi. Non dobbiamo mai dimenticarlo!

La SEO si sta evolvendo, quindi, in più e da parti. Penso che (ma è solo la mia opinione) bisogna concentrarsi maggiormente sulla search intent. Scopri cosa pensano ed avrai tanto su cui poter lavorare.

Secondo un articolo pubblicato da La Repubblica (che è possibile visualizzare qui) attualmente, c’è una grande disinformazione nei social network e nei siti web che ammazzano la vera informazione, la quale è parte integrante della SEO. Qual è la tua opinione a riguardo ? E come valuti la cultura del web che c’è in Italia ?

La disinformazione è guidata dalla “fuffa”, creata da pseudo-professionisti che, per svariate ragioni, provano a far credere che bastano “4 concetti” per seguire ed eseguire determinate attività di web marketing e SEO.

Ahimè non è così semplice!

Purtroppo, il vero problema non sono i falsi guru, ma gli adepti che peccano, spesso, di inesperienza e presunzione.

L’unico modo per combattere questa situazione è informare formando, parlando di cose reali ed invitando gli amanti di questa disciplina ad effettuare test su test, analizzandone i risultati, buoni e/o cattivi che siano.

Ti faccio un esempio (estremo e provocatorio, of course!): avete seguito una o più affermazioni di john mueller? Pensate che sia vero? Sbagliato! Cercate di capire se è vero! Come? Provate a fare il contrario e dai risultati che avrete ottenuto, saprete per certo, perché provato, se era vero o falso (la vita è un bit.. refuso da informatico :D).

La cultura del web? La “tocco con mano” ogni giorno, allorché arrivano dei prospect che hanno avuto esperienze assurde, facendole passare come verità assolute. Quasi sempre, alla fine dell’audit, ti rendi conto che alcune agenzie e/o consulenti hanno solo “imbrattato” il nostro mondo e che ora tutti, professionisti ed aziende, ne pagheremo le conseguenze, direttamente o indirettamente.

Nonostante ciò sono convinto che, con tanti colleghi preparati, potremmo sovvertire queste ordine delle cose.

Io ci credo!

Un pregio e un difetto nel fare questo lavoro ?

Pregio: ti da grandi soddisfazioni, quando le condizioni di lavoro con il cliente sono quasi ottimali.

Difetto: tutto ciò che ti ho spiegato prima! Sarebbe meglio passare il tempo a lavorare per migliorare il ROI di un cliente, anziché spiegargli che (spesso) chi li ha seguiti in precedenza, nel caso migliore, non gli ha detto la verità!

Cosa consigli a una persona che vuole imparare iniziando da zero ?

Acquistare qualche testo, seguire qualche evento in cui intervengano professionisti di alto livello, “tirare su” uno o più siti e provare e riprovare, al fine di capire come funziona la SEO in pratica, non in teoria.

E dopo tutto ciò? Continuare ad informarsi ed a formarsi, sempre provando e riprovando. Ci vuole tempo e pazienza, ma c’è impegno e perseveranza, si raggiunge qualsiasi obiettivo.

Intervista realizzata da Fabio Liuzzi

Condividi:
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Interviste

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi