Connect with us

La questura ordina la rimozione dei manifesti di "Cosa nostra"

Curiosità dal mondo

La questura ordina la rimozione dei manifesti di "Cosa nostra"

La famiglia Rapisarda annuncia il battesimo con dei manifesti trash: la questura ne ordina la rimozione.

I manifesti erano stati affissi in alcuni impianti abusivi in cui veniva dato l’annuncio del battesimo di un bambino  di nome Antonio, ritratto con la coppola in testa e la frase che ha fatto scatenare il putiferio: “questa creatura meravigliosa è… cosa nostra”. Il bimbo è figlio del pregiudicato Francesco Rapisarda detto Ciccio Ninfa, residente a Giarre e vicino al clan Laudani.

Così con un’ordinanza del questore di Catania Marcello Cardona sono stati rimossi i 6×3 del Rapisarda, indagato in passato per associazione mafiosa.

Il papà di Antonio commenta:

 “Non volevamo per nulla offendere le istituzioni. Sul quel manifesto è successo il finimondo, ho già ricevuto centinaia di telefonate. A questo punto annulliamo tutto. Non c’è niente di male, è una cosa carina, lo abbiamo fatto per fare una cosa diversa. Questa è sempre stata un’abitudine di famiglia. Io e mia moglie abbiamo fatto la stessa cosa anche per i battesimi degli altri miei due figli. Nel 2008, per la foto del manifesto del battesimo del primo bimbo  lo abbiamo vestito da diavoletto, con tanti angioletti attorno e la scritta: ‘Nato per essere diverso’. A noi piace fare le cose sfarzose”.

cosa-nostra3

La festa era prevista per domani: ospiti una manciata di cantanti neomelodici come Luigi Di Pino, Dany Diamante e Gianni Narcy ma anche dei volti noti della televisione come Andrea Azzurra di “The Voice”, ad Angela di “Uomini e Donne”, a Claudio Tropea da “Io Canto”.

La questura fa sapere che oltre alla decisione di coprire  i manifesti, domani sarà effettuata una precisa vigilanza sullo svolgimento della festa privata.

 

 

Condividi:
Continue Reading
You may also like...

Admin [pAt] - Founder & Ceo at ipiratigrafici.it - Creative director - Graphic designer freelance from 2009 - Blogger - Team Manager. Contatti: pat@ipiratigrafici.it

1 Comment

1 Comment

  1. Davide Spaziani Testa

    settembre 20, 2015 at 12:51 am

    Tralasciando tutto quello che riguarda lo slogan e lo stile del manifesto, ma avete notato che sotto al nome di Andrea Azzurra, che ha partecipato alla trasmissione RAI “The Voice”, c’è il logo di Canale 5?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in Curiosità dal mondo

To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi